- INDEX -

   Prima pagina
   Redazione
   Rubriche
   Eventi
   Utility

info short  
mostre in mostra

partner



clicca per accedere al menu

archivio

AGGIORNAMENTI

Aldo Pecoraino
 

 
avvertiamo i Signori Utenti che l’associazione culturale “il torchietto” non ha alcun venditore che si occupi di contatti o vendite di alcun tipo. Eventuali richieste o informazioni devono essere esclusivamente riferite a mezzo mail o ai numeri telefonici in home page indicati. 
 RUBRICHE

TECNICHE DI STAMPA




definizione del dizionario terminologico

supporti
strumenti
tecniche
concetti
inizio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

supporti
strumenti
tecniche
concetti
inizio
 

Sono qui riportate e rielaborate le maggiori definizioni del dizionario terminologico di Mario Pepe. E’ opportuno consultare il dizionario secondo l’ordine dei gruppi di seguito indicati:

1. Supporti
2. Strumenti e Materiali
3. Tecniche e Procedimenti Operativi
4. Concetti,Definizioni e Procedimenti Stilistico-Formali

   °SUPPORTI°

1. Cartone, disegno preparatorio condotto per lo più a carbone o con colori scuri, spessori in gesso bianco e sintetiche colorazioni,su fogli di carta della stessa misura della pittura che l’artista intende eseguire. In esso viene riportata ingrandita proporzionalmente la composizione.
2. Filigrana, denominazione di un’antichissima tecnica di lavorazione dei materiali basata sull’utilizzazione di sottili fili d’oro e d’argento per prevalenti fini decorativi.
3. Pergamena, supporto adoperato dall’antichità al tardo medioevo per scrivere disegnare ed eseguire miniature.



   °STRUMENTI E MATERIALI°

1. Biacca, “bianco di piombo” corrispondente alla ‘’cerussa’’dei latini, si adopera diluita per lumeggiare i disegni col pennello.
2. Bistro, colore bruno ricavato dalla fuliggine dei camini.
3. Carboncino, materiale naturale adoperato per disegnare fin dall’era preistorica.
4. Gesso, minerale di calcio adoperato per lo più per dare effetti di luce. Ne esistono diversi tipi: gesso da sarto (compatto ed untuoso), gessetto (molto coprente), pietra bianca (tagliata in bastoncini) si può sciogliere in acqua, scagliola (usata per disegnare dopo essere stata bagnata e ridotta in bastoncini).
5. Grafite, varietà di carbonio di colore grigio scuro usata per la fabbricazione di matite.
6. Lapis, pietra di colore rosso sangue adatta per disegnare ed usata anche per brunire le dorature.
7. Legante, sostanza adoperata nella preparazione del supporto sul quale eseguire il disegno, le più utilizzate sono la gelatina, la colla di pelle e più raramente la gomma arabica.
8. Tempera, indica un procedimento di diluizione e agglutinazione del colore basato sull’uso di sostanze organiche.




   °TECNICHE E PROCEDIMENTI OPERATIVI°

1. Acquarello. Procedimento teso a far risaltare le ombreggiature dei disegni. Esso serviva soprattutto per ravvivare schizzi,bozzetti,decorazioni. Nel 700 venne utilizzato per la realizzazione autonoma di paesaggi e vedute. L’acquarello si presenta come una sospensione di minute particelle di colore. Sinonimo di acquarello è la voce francese LAVIS.
2. Gouache, pittura realizzata mediante colori stemperati con colla e gomma e diluiti in acqua. è un tipo di pittura poco trasparente ed opaca.
3. Incisione, è la più antica tecnica utilizzata per realizzare un’immagine disegnata,ottenuta appunto incidendo con uno strumento a punta una superficie liscia di legno, metallo, terracotta, e altri materiali.
4. Niello, tecnica decorativa basata sull’uso di una lega metallica di aspetto scuro adoperata sin dall’antichità per decorare superfici metalliche precedentemente intagliate. La pratica del niello cadde progressivamente in disuso fin dalla fine del sec. XVI.
5 . Sinopia, indica i rari disegni preparatori eseguiti su muro con colori diversi dal rosso, L l’importanza delle sinopie è grandissima perché costituiscono un documento grafico di e eccezionale significato.




 °CONCETTI,DEFINIZIONI E PROCEDIMENTI STILISTICO FORMALI°

1. Abbozzo, ritenuto comunemente sinonimo di schizzo;si ritiene tuttavia più corretto perdere di abbozzo per prodotti pittorici o scultorei e di schizzo per quelli grafici. Ma mentre lo schizzo è la prima idea, l’abbozzo segna un momento immediatamente successivo, nel quale tutto è ancora in divenire ma più indirizzato alla definitiva soluzione della composizione.
2. Chiaroscuro, quantità di luce e ombra presente in colori o tinte e presuppone il trapasso, più o meno graduale dalla luce all’ombra.
3. Panneggio, modo di disporre i ‘panni’in una figura ,le pieghe che questi assumono,il rilievo dato a questi elementi nella figurazione sono fatti di rilevanza precipuamente pittorica o scultorea.
4. Sfumato, procedimento seguito dai pittori e dai disegnatori per ottenere una graduazione morbida e delicata delle linee di contorno e del chiaroscuro,in particolare del rapporto luce e ombra.
 
 

 

 

 

data ultima modifica: mercoledì 16 agosto 2017
 infoline: 3489946151

infomail:
arte@iltorchietto.it
design: COANPA -  2012 -
webmaster